Articoli

Itinerario Gastronomico

La Provincia di Foggia è una terra unica per profumi e sapori. Come unici sono i prodotti, e non solo per i numerosi attestati di garanzia e qualità riconosciuti anche a livello internazionale. Tra questi primeggiano le arance (e le relative marmellate) e i limoni di Vico e Rodi, l’olio d’oliva e le fave di Carpino, le alici nere di Vieste, le anguille del lago di Lesina, il caciocavallo podolico (vera rarità nel settore dei prodotti caseari), la carne di capra, i prodotti biologici proposti dai vari consorzi costituitisi con l’obiettivo di promuovere la genuinità del Gargano inteso come un vero e proprio marchio doc. Piatto principe delle tavole di questa terra è il “Pan’ cott ‘d fogghia nmisck” (pancotto di erbe selvatiche). Sulle tavole di Vieste trionfa la zuppa di pesce, la cosiddetta “Ciambot”. Si può accompagnare il tutto con delle ottime cozze gratinate. Nella zona dei laghi un piatto tipico è “l’anguilla chi maccarun”. Tipici di Monte Sant’Angelo sono le mandorle caramellate, le ostie ripiene di cioccolato, i “mustacciul” (biscotti immersi nella glassa di cioccolato), ed i classici taralli zuccherati. Nella zona della Foresta Umbra, popolata da centinaia di castagni, c’è un’ampia produzione di marroni. Nell’area compresa tra Rodi e Vico è possibile degustare prodotti derivati dagli agrumi, come i “sospiri” (dolci farciti con marmellata di arance e ricoperti di glassa), o liquori artigianali.

Clicca qui per tornare in home page.

Richieste

CAPTCHA
Go to top